Il processo contro Reich

di admin

Il processo contro Reich
Gli Stati Uniti d’America contro Wilhelm Reich

La FDA(Commissione per la legge federale ), presentò nel febbraio 1954 un decreto ingiuntivo per ridurre l’attività di Reich con l’energia orgonica e l’uso che se ne ricavava a scopi medici.
I trattamenti venivano effettuati con l’utilizzo di accumulatori e coperte orgoniche.
Reich si rifiutò di comparire dinanzi alla corte all’atto dell’ingiunzione,ma rispose al giudice,in una lettera,di ritenere i tribunali inadatti nel valutare le sue scoperte scientifiche.
Nel marzo 1954,il giudice Clifford accolse l’istanza presentata dalla FDA per inadempienza di parte.Successivamente Reich ottemperò ai suoi obblighi,ma uno dei suoi collaboratori vi contravvenne trasportando gli accumulatori orgonici fuori dai confini di stato,mentre Reich stesso si trovava in Arizona per compiere degli esperimenti.Reich perse il diritto ad un processo con giuria e al ricorso in appello e fu pertanto condannato al carcere per criminoso disprezzo della corte,il che si sostanziava nell’avere disobbedito all’ingiunzione intimatagli.
La FDA non provò mai le sue affermazioni riguardo alle scoperte di Reich,ma la corte decretò la colpevolezza di Reich e della sua fondazione, ordinando la distruzione degli accumulatori orgonici.
La corte inoltre ordinò di far bruciare le opere scritte da Reich e dal momento che il congegno orgonico non era stato brevettato e che l’energia orgonica non esisteva,la corte non chiese mai di dimostrarne l’evidenza scientifica e la FDA non si premurò mai di dimostrare ciò ,ne che l’energia orgonica non funzionava nel modo descritto da Reich.
Il decreto finale ebbe attuazione solo nei confronti di Reich e della sua fondazione e la corte stabilì che non avrebbe impedito ad altri di usare o creare congegni orgonici.Dopo la fine del processo non c’è stata ulteriore azione legale contro le opere di Reich

Bibliografia

a)Court Dockets case Proceedings 1954

b)Court Dockets case proceedings-TRIAL 1955

c)Newspaper articles (Portland press herald)

  1. d) FBI files on Wilhelm Reich

commento

La sentenza del tribunale del Maine si commenta da sola,
Devo dire che nel leggere tutti i passaggi degli atti processuali mi ha colpito molto la decisione di far bruciare tutti i libri scritti da Reich,una autentica modalità da autodafè della “santa Inquisizione”.
Certo in un paese come l’America che si è sempre beata delle sue libertà e del suo essere il bastione della moderna democrazia sembrerebbe un paradosso che accadano fatti del genere,considerando inoltre che Reich era sfuggito alla persecuzione nazista.
Il giudice Clifford,artefice della sentenza si sarebbe certamente meravigliato nel Leggere “L’assassinio di Cristo” e rendersi conto che anche la società americana non sfuggiva alla peste emozionale dell’umanità. Mettendo da parte per un attimo la mia competenza di persona che opera nel campo del Diritto, devo dire che questa vicenda mi ha trasmesso si molta tristezza per il suo epilogo, ma la risposta di Reich al tribunale mi ha fatto liberare un convincimento sempre maggiore che nessun componente della emozionalità umana può essere codificato né ingabbiato nei rigidi schematismi dell’organizzazione politica.

Potrebbero piacerti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.